26 Gennaio 2018

nuovo regolamento FPC in vigore dal 1° gennaio 2018

Prot.n. 405/18

 

A TUTTI GLI ISCRITTI NELL’ALBO E NELL’ELENCO SPECIALE

                            LORO SEDI

 

Oggetto:   nuovo regolamento FPC in vigore dal 1° gennaio 2018

 

Care Colleghe, Cari Colleghi,

Vi informo che sul Bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia n. 24 del 31 dicembre 2017 è stato pubblicato il nuovo “Regolamento per la FPC degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili”.
Il regolamento, in vigore dal 1° gennaio 2018, che Vi trasmetto in allegato alla presente unitamente all’Informativa n. 01/2018, contiene importanti novità, tra le quali:

  • l’esonero dall’obbligo formativo per gli iscritti nell'Elenco speciale (attribuito d'ufficio dalla segreteria);
  • l’esonero dall’obbligo formativo per i non esercenti la professione (presentare richiesta alla segreteria tramite modulo pubblicato sul sito);
  • l’eliminazione dei limiti per l’acquisizione di crediti formativi in modalità e-learning;
  • l’equipollenza tra la FPC dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili e quella iniziale e biennale dei gestori della crisi;
  • l’istituzione dell’elenco delle piattaforme valide per l’erogazione delle attività formative a distanza;
  • una specifica disciplina per l’accreditamento dei corsi realizzati dalle Scuole di Alta Formazione.

Permangono le cause di riduzione per maternità (art. 8 co. 1 lett. a) e di esonero:

  • per servizio civile volontario, malattia, infortunio, assenza dall’Italia (art. 8 co. 1 lett. b) che determinino l’interruzione dell’attività professionale per almeno 6 mesi;
  • per malattia grave debitamente documentata del coniuge, dei parenti e degli affini entro il 1° grado e dei componenti il nucleo familiare (art. 8 co. 1 lett. c) che comporti l’interruzione dell’attività professionale per almeno 6 mesi;
  • altri casi di documentato impedimento derivante da cause di forza maggiore (art. 8 co. 1 lett. d).

Vi segnalo che il CNDCEC, con la suddetta informativa, ha chiarito che lo stesso, all'art. 5, comma 4, contiene un refuso e pertanto permane l'impossibilità di riportare nel computo dei crediti di un triennio i crediti maturati nei trienni precedenti. Tale regola, per effetto delle nuove disposizioni, subisce eccezione solo in presenza di crediti acquisiti attraverso la partecipazione ai corsi SAF che potrebbero essere spalmati su due trienni consecutivi.

Infine Vi informo che è già disponibile sul sito dell'Ordine, alla pagina Modulistica/Formazione, la nuova modulistica da utilizzare con decorrenza 1° gennaio 2018.

Cordiali saluti.

Il Presidente
Fabrizio Escheri

Download